Recensioni

Nietzsche e l’Italia

Ulisse al contrario. Il bel paese e la filosofia Quando Friedrich Nietzsche si dimette dalla prestigiosa cattedra di filologo classico che teneva per chiara fama nella piccola ma rinomata Università di Basilea, pur con tutte le mille sensibilità di cui l’avvertito, profondo pensatore tedesco era fornito, egli era ben lontano persino dall’immaginare di star compiendo, […]
Pubblicato il 12 maggio 2021

“Piombo” di Daniele Locchi: le recensioni dei lettori

  Ho finito di leggere Piombo di Daniele Locchi. Un libro che scorre come un film. Un ritratto in parole ed immagini di una generazione che voleva cambiare il mondo, e di un tempo in cui la libertà e la lotta contro le frustrazioni impositive dell’ordine costituito erano il cibo della gioventù. Romanzo collettivo intagliato […]
Pubblicato il 22 aprile 2021

“Nei tuoi occhi” di Massimo Viti. Diario di una vita scritto in tempo di smart working

Aprile 2020, primo lockdown. Una routine fatta di musica, internet, divano, passeggiata sul terrazzo. Una routine ma tanti dubbi: come e quando ne usciremo? Saremo in grado di superare questa situazione? “Nei tuoi occhi” è un viaggio nella mente del protagonista, un viaggio che alterna riflessioni, ricordi, domande e speranze per il futuro. Non c’è […]
Pubblicato il 16 aprile 2021

Io e Liliana. Un amore in viaggio. Con il baule pieno di sogni

Ogni giorno la cronaca ci riporta tante storie di uomini, donne e bambini costretti ad affrontare pericolosi viaggi per mare e per terra alla ricerca di una vita migliore lontano dal proprio paese d’origine, in fuga dalla guerra e dalla povertà. Di grande attualità, il tema della migrazione trova uno spazio importante anche nella letteratura. […]
Pubblicato il 18 febbraio 2021

Il Chopper e la tribù di Lucy. Romanzo preistorico di Nando Maurelli

Siamo abituati al romanzo storico fin dall’Ottocento romantico, quando nacque ed ebbe grande diffusione. Nessuno ci aveva ancora introdotto al romanzo preistorico. Lo ha fatto Nando Maurelli, professore di filosofia, con il suo libro “Il chopper e la tribù di Lucy” edito da Effigi. È possibile imbastire la trama di un romanzo ambientato in un’epoca […]
Pubblicato il 19 gennaio 2021

“Il luogo accanto” di Teresa Lucente sulla rivista Segni e comprensione

Chi parla di ciò che è stato racconta sempre una storia. Teresa Lucente nel volume Il luogo accanto. Identità e Differenza, una Storia di Relazioni, racconta una storia e non insegue soltanto la documentazione di un’associazione, perché non certifica unicamente i trent’anni di Identità e Differenza, associazione culturale nata a Spinea nel 1988 e che […]
Pubblicato il 8 dicembre 2020

Il professor Franco Contorbia su “Frontiere” di Roberta Trice

Riportiamo il messaggio del prof. Franco Contorbia a Roberta Trice con la recensione del romanzo “Frontiere” Gentile Signora, certo che ho letto il suo libro. Le confesso che, prima che me lo spedisse, ignoravo il suo lavoro di narratrice, mentre mi era ben noto quello di saggista, a partire dall’occasione che si produsse qualche anno […]
Pubblicato il 29 ottobre 2020

Scanavini, Pasolini e la Roma della “Dolce vita”

Si intitola “Un pasoliniano mancato” il racconto edito da Effigi scritto da Alessandro Scanavini (nella foto), già nostro collaboratore da Pittsburgh, una raccolta di aneddoti, storie, legate alla Roma degli anni ’60 raccontata con gli occhi di un preadolescente. L’autore, all’epoca poco più che un ragazzino, ci riporta indietro nel tempo, alla ricerca di un […]
Pubblicato il 31 marzo 2020

La recensione del Prof. Roberto Celada Ballanti sul volume Religio Laici di Gabriella Bartalucci

Recensione di Roberto Celada Ballanti, ordinario di Filosofia Della Religione e Filosofia Del Dialogo Interreligioso dell’Università Degli Studi di Genova, sulla rivista “Mistica e Filosofia”, I, 2, 2019, Le Lettere, Firenze, pp.153-156. Il nuovo lavoro di Gabriella Bartalucci dedicato a Herbert di Cherbury, che segue ad altri suoi densi studi precedenti sullo stesso autore – […]
Pubblicato il 19 febbraio 2020

La recensione di Bartezzaghi sul “Manuale di enigmistica classica” di Nivio Fortini

Secondo una vulgata diffusa, e criticabilissima, il vasto universo dei giochi linguistici si dividerebbe in due emisferi: di qua l’enigmistica (a sua volta articolata in «classica» e «popolare») di là la «ludolinguistica». È saggio conoscere queste distinzioni, ma anche ricordarsi che conoscerle non implica necessariamente dar loro credito e farne uso. So cosa distingue un […]
Pubblicato il 11 ottobre 2019